Cambiamento, Pandemia e Stress lavoro-correlato, un modello operativo per la Valutazione SLC proposto da autorevoli colleghi, tra cui i “nostri SIPLO”.

Cambiamento, Pandemia e Stress lavoro-correlato, un modello operativo per la Valutazione SLC proposto da autorevoli colleghi, tra cui i “nostri SIPLO”.

Antonia Ballottin (vice-presidente SIPLO), Alberto Crescentini (coordinatore del Project Work SIPLO su Salute, sicurezza, stress, rischi psicosociali) e Pietro Bussotti (coordinatore GdL Psicologia del lavoro, Ordine Psicologi dell’Umbria) hanno collaborato alla stesura di un articolo per l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AIFOS).

Il tema centrale dell’articolo è l’analisi delle conseguenze dovute alla pandemia nel contesto lavorativo, nello specifico gli autori hanno analizzato gli effetti dei continui processi di cambiamento, dovuti alla pandemia, sulla valutazione dello stress lavoro-correlato.

I rischi psicosociali derivati dallo stress lavoro-correlato possono avere conseguenze rilevanti sulla salute psicofisica individuale (problemi di salute mentale, malattie cardiovascolari, disturbi muscoloscheletrici…). Per una corretta valutazione di questi rischi si indagano alcuni fattori, denominati eventi sentinella che comprendono ad esempio: indici infortunistici, assenze per malattia, turnover, procedimenti e sanzioni.

La pandemia ha introdotto numerosi cambiamenti a livello organizzativo e la maggior parte delle aziende (termine in cui includiamo presidi ospedalieri, PA, PMI etc.) non ha avuto modo di definire un processo strutturato di adattamento al contesto e i segnali (eventi sentinella) che prima della pandemia erano in grado di predire la maggior parte delle ripercussioni negative sul luogo di lavoro sono attualmente insufficienti o non altrettanto predittivi.

Gli autori, quindi, hanno proposto una revisione del modello presentato nel rapporto HIRES, “La salute nelle ristrutturazioni” (2011). Questo modello è stato pensato per favorire l’accompagnamento al cambiamento organizzativo, prendendo in considerazione le influenze della pandemia sul contesto lavorativo. Sono stati individuati due elementi fondamentali:

  • I Fattori Organizzativi di valutazione del cambiamento: ne fanno parte le dimensioni, le procedure e la legittimità del cambiamento. Considerando queste tre aree nella progettazione si può attuare un cambiamento attento alla salute e sicurezza dei lavoratori.
  • Gli effetti del cambiamento: ne fanno parte gli Indicatori della salute organizzativa a breve termine e a lungo termine; gli Effetti Psicosociali e gli Effetti sulla salute individuale.

Ad uso gratuito è stata messa a disposizione una Check list per rendere operativo il modello e facilitarne l’applicazione.

In conclusione, grazie al modello proposto si pone maggiore attenzione a valorizzare la percezione dei rischi psicosociali, favorire il cambiamento integrando i nuovi fattori in un processo di miglioramento complessivo e affidare la valutazione agli psicologi professionisti della salute organizzativa.


Scarica l’articolo completo estratto dalla rivista AIFOS